Archivio per luglio, 2011

Full Circle Magazine Italia

Pubblicato: 31 luglio 2011 in News
Tag:,
Logo di http://www.fullcirclemagazine.it/ sotto licenza Creative Commons BY-NC-SA

Logo di http://www.fullcirclemagazine.it/ sotto licenza Creative Commons BY-NC-SA

Full Circle Magazine è la rivista mensile, libera,  indipendente dedicata al mondo di Ubuntu e in generale GNU/Linux, nato dalla comunità di Ubuntu.

Voglio informarmi che il gruppo della comunità italiana, che si occupa della traduzione (Gruppo FCM), ha pubblicato il loro sito:

http://www.fullcirclemagazine.it/

In più è uscito la rivista numero 43 reperibile qui.

Un’altra novità, il Gruppo FCM pubblicherà da adesso in poi anche la versione per ebook, implementata stesso da loro.

Nella guida precedente vi ho accennato Samba, un’applicazione che fornisce servizi di condivisione di file e stampanti, perché non era possibile riconoscere device esterni dalla virtual machine, facendo così almeno è più semplice fare l’upload, dei file,  sul server senza fare procedure insensate O.o.

Per prima cosa dobbiamo installare il pacchetto Samba, apriamo il terminale e digitiamo questo comando:

sudo apt-get install samba4

Una volta installato dobbiamo configurare il server Samba quindi dobbiamo accedere alla cartella /etc/samba, in questo modo:

cd /etc/samba

Poi dobbiamo configurare manualmente il file smb.conf salvando quello di default in questo modo:

sudo mv smb.conf smb.conf.old

In questo modo possiamo crearne uno nuovo aprendo un semplice editor di testo, gedit, nano, emacs , ecc, ecc:

sudo gedit smb.conf

Nel file ci scriviamo questo:

[global]

workgroup = WORKGROUP

netbios name =  SERVERSAMBA [qui puoi inserire qualsiasi nome]

server string = file server [anche qui puoi scrivere qualsiasi cosa]

security = SHARE

[condivisionepubblica]

comment = cartella pubblica

path = /home/prova

public = YES

writable = YES

browsable = YES

Ora avete creato il file per la condivisione di una cartella pubblica, però dovete creare una directory all’interno di /home e questa directory sarà chiamata prova. Potete modificare la posizione della directory in path. Ora andate in /home:

cd /home

create la cartella:

sudo mkdir prova

Ora ricordiamoci di modificare i permessi di scrittura alla directory, facendo in questo modo:

sudo chmod 777 prova

Abbiamo finito dobbiamo riavviare il server samba:

sudo /etc/init.d/samba4 start  (o restart)

Il server è stato configurato per bene, ora andate su Risorse e poi rete Rete e potrete vedere il nome del server (in caso contrario controllate se il firewall non blocchi il servizio).

Ora dobbiamo configurare Windows:

Cliccate con il tasto destro in Risorse di computer poi cliccate su Proprietà poi nella sezione Nome computer cliccate su Cambia poi inserite il nome “WORKGROUP” in Gruppo di lavoro.

La guida è conclusa, spero ancora che sia stata utile. XD

Scaricato dal sito http://gnome-look.org, contenuto sotto licenza Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Unported (CC BY-NC-SA 3.0)

In questa guida parlerò di come installare un server web con Ubuntu server, senza configurazioni avanzate utilizzando solo quelle di default, in più installeremo MediaWiki, il pacchetto ufficiale di Wikipedia, per la creazione di  wiki.

Ho installato, per questione di semplicità, il server in una macchina virtuale, VirtualBox.

Per prima cosa scarichiamo Ubuntu server dal sito ufficiale.

Avviamo l’immagine CD:

E scegliamo la lingua.

Poi scegliamo l’opzione “Installa Ubuntu Server”.

1) Continuiamo selezionando la lingua per la tastiera. 2) In questo passaggio rileviamo la tastiera, selezioniamo NO. 3) Selezioniamo la lingua della tastiera. 4) Continuiamo selezionando la lingua della tastiera.

Dopo inseriamo il nome dell’host, in modo che il sistema si indentifica in una rete.

Confermiamo il time zone.

Ora selezioniamo come installare il sistema, visto che è una macchina virtuale scelgo di installarlo usando l’intero disco impostando il LVM.

Selezioniamo il disco dove installarlo.

1) Confermiamo selezionando “Sì” per scrivere le modifiche sui dischi. 2) Poi Confermiamo ancora selezionando “Continua”. 3) Ora scriviamo le modifiche sul disco selezionando “Sì”.

Ora dobbiamo assegnare un nome utente e password per il sistema, infatti useremo questi per accedere: 1 2 3 4

Questo passaggio ci consente di cifrare la cartella /home scegliamo “Sì” per cifrarla e “No” per il contrario.

In questa fase dobbiamo scegliere se impostare un proxy ma visto che non abbiamo nessun proxy selezioniamo “Continua”.

Ora scegliamo come aggiornare il sistema Manualmente, in automatico o mediante client Landscape, consiglio l’aggiornamento automatico.

Ora dobbiamo scegliere il software da installare, selezionando con il tasto “spazio”, <<LAMP server>> e visto che siamo in una macchina virtuale, purtroppo le memorie di massa non vengono riconosciute, selezioniamo anche <<Samba file server>> così da condividere i file.

1) Dopo la scelta del software da installare, dobbiamo configurare il database mettendo la password, cercate di non smarrire codesta password. 2) Poi confermiamo la password.

Ora installiamo il boot loader GRUB, confermando con “Sì”.

Infine riavviamo il sistema.

Finalmente siamo riusciti ad installare un web server.

Verifichiamo che tutto funzioni correttamente apriamo un browser inserendo l’IP della macchina in questo modo http://<mio-ip>/, se tutto è ok, il browser dovrebbe visualizzare “It works!”.

A questo punto installiamo phpmyadmin, per amministrare il database anche da remoto, inseriamo questo comando:

sudo apt-get install phpmyadmin

Nella configurazione selezioniamo apache2, con il tasto “spazio”, poi diamo “ok”, poi ci viene chiesto di configurare il database phpmyadmin, scegliamo di “Sì”, e inseriamo la password del database che abbiamo configurato prima.

Per verificare che tutto è andato a buon fine andiamo nel browser http://<mio-ip>/phpmyadmin, dovrebbe comparire una finestra di login, accediamo scrivendo nel form Nome utente: root e come Password: <la vostra password>. Se accede tutto è andato bene.

Ora è giunto il momento di installare il wiki, MediaWiki.

Però prima dobbiamo creare una directory nella /home, quindi facciamo in questo modo:

sudo mkdir <nomecartella>

entriamo nella directory con:

cd <nomecartella>

Poi scarichiamo il pacchetto dal sito ufficiale con questo comando:

sudo wget http://download.wikimedia.org/mediawiki/1.17/mediawiki-1.17.0.tar.gz

Una volta scaricato il file decomprimiamolo con questo comando:

sudo tar -xzvf mediawiki-1.17.0.tar.gz

Una volta decompresso il file, dobbiamo rinominare la directory, in questo modo:

sudo mv mediawiki-1.17.0.tar.gz mediawiki

Poi dobbiamo spostare la directory seguente in /var/www, facendo in questo modo:

sudo mv mediawiki /var/www

Ora rechiamoci nel browser all’indirizzo http://<mio-ip>/mediawiki, ed installiamo il wiki premendo sul link “set up the wiki”.

1) Selezioniamo la lingua.

2) Se tutto è stato configurato per bene, troviamo questa scritta, “The environment has been checked. You can install MediaWiki.”, e continuiamo.

3) Configuriamo il database, in “Database host” inseriamo localhost,  in “Database username:”  inseriamo <<root>> e poi in “Database password:” la vostra password. Poi continuiamo e continuiamo ancora fino ad arrivare al’inserimento del nome del wiki.

4) In questa sezione “Opzioni” possiamo scegliere di creare un wiki tradizionle  come Wikipedia, un wiki con account, o un wiki privato, e possiamo scgliere anche la licenza da utilizzare. Una volta scelto continuiamo premendo il tasto “Continua”.

5) Continuiamo ancora per far si che il sistema si installi.

6) Ora dobbiamo uploadare il file LocalSetting.php nella directory mediawiki in /var/www. Purtroppo per fare l’upload ho usato un modo grezzo e poco professionale, ho creato un account Altervista ho hostato il file ed ho usato la stessa tecnica per scaricare il file del wiki.

Per bypassare questo orrendo sistema la prossima volta spiegherò come condividere cartelle tra pc, usando Samba. (Se avete qualche idee per bypassare più velocemente questo problema commentate o linkatemi la vostra guida).

Alla prossima guida. Spero che questa sia stata utile.

Vediamo quanti di voi conosce GNU/Linux

Pubblicato: 8 luglio 2011 in Eventi
Tag:

Ubuntu Oneiric Ocelot 11.10 Alpha 2

Pubblicato: 8 luglio 2011 in News
Tag:,

Ieri 7 luglio 2011 è uscita la nuova release di Ubuntu 11.10 Alpha 2.

Novità:
La nuova release Linux Kernel 3.0-rc5.
Mozilla Firefox 5.0
Mozilla Thunderbird 5.0 infatti è divenuto il client di default, però Evolution continuerà a essere supportato.
Hanno aggiornato Gnome 3.0 e hanno aggiunto alcune parti della 3.1.2 versione alpha.
Déjà Dup il sistema di backup è diventato l’applicazione di default.

Il sistema è ancora in fase alpha quindi ha molti bug e molti di questi verranno risolti nei successivi rilasci.

Download:

Ubuntu

Xubuntu

Edubuntu

Kubuntu non è stata rilasciata per questa fase.

Per info:
https://wiki.ubuntu.com/OneiricOcelot/TechnicalOverview/Alpha2